logo top bubbles horzontal nav
logo bottom
Home
Chi siamo
Pubblicazioni dell'IIB
Bioetica generale
Bioetica della salute
Bioetica ambientale
Bioetica animale
Bioetica sociale
Biogiuridica e biopolitica
Bioetica e MNC
Bioetica e scuole
Forum
Attivita Istituto Bioetica
Documenti
Link
nav bottom


 
dot

Dichiarazione ONG sull'acqua

 

A SUD Ecologia e cooperazione ONLUS

VI Foro Sociale Mondiale di Caracas

DICHIARAZIONE DEI MOVIMENTI E DELLE ORGANIZZAZIONI SOCIALI SULL'ACQUA

In continuitÓ con gli incontri degli anni passati, durante il Foro Sociale Mondiale di Caracas, i movimenti sociali che in tutto il pianeta lottano per il diritto all'acqua e contro la sua mercantilizzazione, per la prima volta sono riusciti a far confluire i differenti seminari in un lavoro e in una piattaforma comune sui problemi regionali in funzione di un interesse globale.

CONSIDERANDO CHE

L'acqua ╦ un Bene Comune e l'accesso ad essa ╦ un Diritto Umano fondamentale e inalienabile. L'acqua ╦ un patrimonio delle comunitÓ, dei popoli e dell'umanitÓ, principio costitutivo della vita del nostro pianeta.
L'acqua non Ŕ una merce! Per questo rifiutiamo ogni forma di privatizzazione, comprese tutte le forme di associazioni tra pubblico e privato; la gestione ed il controllo devono permanere in ambito pubblico, sociale e comunitario, partecipativo, equitativo e senza scopi di lucro ed ╦ obbligo di tutte le istituzioni pubbliche locali, nazionali e internazionali garantire queste condizioni; deve essere garantita la solidarietÓ internazionale tra generazioni presenti e future, per questo rifiutiamo questo modello sviluppista e consumista che promuove lo sfruttamento della MadreTerra; Ŕ necessaria una gestione sostenibile degli ecosistemi e la preservazione del ciclo idrologico attraverso l'organizzazione del territorio e la conservazione degli ambienti naturali, stabilendo le conche idrografiche come unitÓ di base, dove si realizzi effettivamente la partecipazione cittadina in tutte le istanze di pianificazione, gestione e controllo.

CI APPELLIAMO

a tutte le organizzazioni, i movimenti sociali, i governi e i parlamenti ad includere questi principi all'interno dei contesti giuridici locali, nazionali ed internazionali;
ESIGIAMO
l'esclusione dell'acqua dalle leggi del mercato imposte dal OMC (Organizzazione Mondiale del Commercio), dal TLC (Trattato di Libero Commercio) e dagli altri Accordi internazionali di commercio ed investimento;
l'abolizione del CIADI (Corte Internazionale per la risoluzione delle controversie relative agli investimenti), alla luce dell'esperienza di Cochabamba e di altri popoli che vogliono recuperare la sovranitÓ dei loro Beni Comuni e la loro gestione pubblica;

recuperare e promuovere la gestione pubblica, sociale, comunitaria, partecipativa e integrale dell'acqua;
RIFIUTIAMO
in quanto illegittime tutte le denunce per i mancati guadagni e le richieste d'indennizzazioni delle multinazionali e delle corporations;
CHIEDIAMO
ai governi che parteciperanno al Foro dell'acqua di CittÓ del Messico, alle riunioni del Mercosur, dell'Unione Europea e della Banca Mondiale, che rifiutino qualsiasi proposta che non tenga in considerazione queste richieste;
PROPONIAMO
di diffondere le esperienze di costituzione di fondi di solidarietÓ per finanziare modelli di gestione pubblica, partecipativa, comunitaria e sociale dell'acqua e della formazione di reti come iniziativa dei "Portatori d'acqua"; la creazione di un osservatorio di organizzazioni sociali, movimenti e reti di cooperazione internazionale per monitorare le attivitÓ delle multinazionali sulla gestione dell'acqua e dei Beni Comuni, che coinvolga anche il Parlamento Europeo, i governi locali e le istituzioni democratiche dell'America Latina;

CI IMPEGNIAMO

a creare comitati che attraverso la formazione, l'organizzazione e la mobilitazione dei popoli in forme locali, nazionali, regionali e globali diano concretezza agli obiettivi posti;
a rafforzare le campagne contro la privatizzazione, come la campagna "Fuori il WTO dall'Acqua";
ad articolare la lotta in difesa dell'acqua con la lotta di tutti gli altri movimenti sociali;

vogliamo continuare a rafforzare le relazioni tra i movimenti e le organizzazioni sociali sul tema dell'acqua dandoci i seguenti appuntamenti durante il 2006:
le Jornadas ciudadanasţ a Cittř del Messico in marzo
l' "Encuentro Enlazando alternativas Uni█n Europea y Am╚rica Latina" a Vienna in maggio
la "Reuni˛n de la Comunidad Sudamericana de las Naciones" in Bolivia in settembre
la "Assemblea dei cittadini per l'acqua" a Bruxelles in Dicembre

Caracas, 27 gennaio del 2006

 

Contatti: postmaster@istitutobioetica.org

 

 

Istituto Italiano di Bioetica - Campania

bottom corner Copyright ę 2002 Istituto Italiano di Bioetica - Campania