Come battere la dipendenza dal gioco d’azzardo

Oggi un numero sempre crescente di giocatori è affetto da dipendenza da gioco d'azzardo. Questo aumento è dovuto al grande aumento dei giochi disponibili e usufruibili. L'aumento delle lotterie, lanciate ogni 5 minuti, ad esempio, ha portato gli amanti del lotto a poter giocare numerose volte durante l'arco di una sola giornata, magari tutti i giorni.

Aumentano i giochi, aumenta le loro frequenza, ma non aumentano di pari passo le misure per contrastare alla base questo fenomeno. E' vero, vengono lanciate campagne di sensibilizzazione, ad esempio con dei messaggi in TV tra uno spot e l'altro, ma di certo non basta. Per questo, nel nostro piccolo, contribuiamo con questo articolo a formare il giocatore, o a farlo diventare un giocatore consapevole.

Vuoi giocare? Scopri il perché e non scordarlo mai

Prima di giocare bisogna chiedersi “perché gioco?”. Se lo si fa per divertirsi, per passare un po' il tempo, per fare qualcosa di diverso, ogni tanto, va benissimo. Generalmente, questa è la condizione ideale, soprattutto quando a questa predisposizione mentale si riesce ad aggiungere anche un equilibrio nel denaro speso e nel tempo speso.

Chi gioca in questo modo, generalmente lo fa per divertirsi.

Vi sono altri casi, invece, in cui ci si dimentica del perché. Questi sono i casi in cui si gioca “per inerzia”, dove il gioco può diventare routinario e non rappresentare più un divertimento. Si tratta di una sorta di limbo tra il gioco per divertimento e il gioco per vincere a tutti i costi.

Il terzo caso, è proprio quello del giocatore che gioca per vincere a tutti i costi. Vincere per cercare di arricchirsi, o peggio vincere per recuperare quanto perso. Queste motivazioni sono sbagliate.

Certo, tutti vorremmo arricchirci giocando, ma questo è molto difficile. Le piccole vincite, più costanti, alla lunga portano a dei risultati migliori, se proprio si vuole considerare l'aspetto economico. Tentare la grande fortuna è altrettanto divertente, ma deve essere fatto (molto) meno frequentemente.

L'unico motivo per cui giocare deve essere quello di divertirsi, di avere qualche emozione in più. Di aggiungere un po' di sale al piatto che ci piace (uno o più eventi dello sport preferito, una partita al poker o alla roulette).

Chiediti se giochi troppo e nel caso adotta le misure necessarie

Se pensi di giocare più del dovuto, allora molto probabilmente è così. Che si tratti di più denaro del dovuto, più tempo del dovuto, o entrambi, la soluzione è quella di limitarsi.

Potresti riuscire a farlo da solo, magari impostando dei limiti sullo stesso sito in cui giochi. Oppure, potresti usare un salvadanaio speciale con un limite settimanale o mensile ben preciso da cui attingere il denaro contante da scommettere.

Se non riesci a limitarti da solo, chiedi aiuto ad un amico oppure, nel caso ti vergogni, ad un numero verde di contrasto alla ludopatia. A questi numeri rispondono degli esperti pronti ad ascoltare e ad aiutare a risolvere il proprio eventuale problema con il gioco d'azzardo.